10 consigli sull’acufene

Ci è capitato a tutti almeno una volta nella vita. Dopo una bella notte fuori, usciti da un concerto o un festival e sentire un fischio in un orecchio. La musica è stata troppo forte e l’orecchio risponde a questo con un fischio. Il più delle volte questo disturbo scompare dopo una buona dormita. Ma a volte rimane.

Questo ronzio nelle orecchie si chiama acufene. L’acufene può manifestarsi in molte forme: un fischio, ronzio o rumore nel vostro orecchio. Con Earproof vogliamo aiutare a contrastare l’insorgenza dell’acufene e, quando questo è già presente, dare suggerimenti su come si può alleviare il disturbo. Se si ha un costante ronzio nelle orecchie si potrebbe pensare che non ci sia più nulla da fare. Non è questo il caso, quindi continuate a leggere.

I greci ritenevano utile l’utilizzo di uva e vino per rilassare chi soffriva profondamente di acufene. I romani trovavano l’acufene un fenomeno affascinante – è un nervo, allora cerchiamo di intorpidirlo – è raro ma questo è fatto ancora oggi, ma gli effetti collaterali sono gravi è di rado viene applicato questo concetto. Nel Medioevo veniva gettato del legno bagnato sul fuoco che, cominciando a crepitare e frusciare, creava una qualche distrazione per l’ascoltatore colpito dall’acufene. Questo per non fargli percepire il disturbo stesso e per permettergli di addormentarsi più facilmente. Chi beneficia del suono di un rubinetto gocciolante, chi ancora di un rumore di una radio e qualcun altro sfrutta il suono della pioggia nella giungla, tutti modi diversi di affrontare e ridurre gli effetti dell’acufene.

10 consigli sull’acufene
1.
Forti rumori improvvisi possono causare l’acufene. Utilizzare un’appropriata protezione dell’udito.
2. Proteggere sempre le proprie orecchie. Hai già un fischio nelle orecchie? Non lasciare che il tuo acufene peggiori e assicurati di tenere sempre dei buoni tappi per le orecchie in tasca da poter utilizzare.
3. Evitare lo stress. Lo stress fa sì che il fischio nelle orecchie aumenti e un forte fischio indica stress, è necessario rompere questo circolo vizioso.
4. Relax. Non sei solo – dal 10 al 15% della popolazione mondiale – soffre di questo problema. Bisogna accettare il fatto di avere un fischio nell’orecchio e non tentare di combatterlo. Un atteggiamento rilassato vi aiuterà. Lo yoga potrebbe fare per voi.
Ascoltare musica. Alcune persone manifestano l’acufene la sera, altri durante il giorno. Ascoltare della musica classica o un altro genere gradevole al vostro gusto con un volume leggermente più alto dell’acufene può mascherare il disturbo.
5. Avere una vita attiva ed interessante. Cercare di compensare il problema dell’acufene con qualcosa che possa rendere felice sè stessi. Avere una vita attiva e amichevole per distrarsi a sufficienza per notare meno l’acufene.


6. Essere positivi. Provare a sostituire i pensieri negativi con quelli positivi. Non sottovalutare il potere del pensiero positivo! Nessuna negatività, si pensi solo ed in particolare alla positività! E’ più facile a dirsi che a farsi quando si ha l’acufene. Ma trovare qualcosa di positivo non può far altro che bene sempre.
7. Mangiare e vivere sano. Usare poco sale. Una dieta poco sana con l’abuso di sale e zucchero non è ottimale per la circolazione. Questo può influire sul flusso di sangue delle orecchie. Una dieta ricca di potassio (molta frutta e verdura) 8. Può ridurre il ronzio nelle orecchie. Attenzione agli integratori di potassio, non è consigliabile il loro utilizzo.
9. Smettere di fumare può anche contribuire a ridurre il ronzio nelle orecchie. Ci sono persone che hanno avuto una diminuzione del ronzio dopo aver smesso di fumare.
10. Muoversi. Fare esercizio o camminare. La ricerca ha dimostrato che lo sport riduce lo stress. Questo perchè il corpo produce endorfine quando si fa sport.

Ogni persona è diversa, prova e trova ciò che funziona nel tuo caso per ridurre l’acufene. Se hai domande o vuoi aiutare qualcun altro affetto dall’acufene o altri problemi dell’orecchio. Invia le tue domande a info@earproof.com